Turismo: sempre più russi, arabi e cinesi.

In questo periodo la Cina vede un trend in ascesa verso l’Italia del 28,8%, superiore a quello registrato dalle altre destinazioni europee. Ottimi risultati dal Brasile (+10% di vendite rispetto all’estate scorsa), dall’Argentina, dall’India (incremento del 5-10%), dall’Australia e dal Giappone che – dice lo studio – si ripresenta prepotentemente nello scenario dei viaggi.
Dalla Russia, che in generale vede una dinamica di crescita tra le migliori al mondo, le vendite aumentano del 15% e le richieste si dirigono verso Emilia Romagna, Riviera del Veneto, Riviera di Ulisse, Sicilia, Sardegna, Ischia e Costa Amalfitana, Liguria. Dagli Usa si prevede una crescita che oscilla tra l’8 e il 25%, con una domanda rivolta verso la Toscana, il Lazio, il Veneto e la Campania. Buone le previsioni anche per l’inbound dal Canada. Mentre i turisti che arrivano dagli Emirati Arabi, secondo i tour operator, richiedono esclusivamente pacchetti individuali, su misura, per laghi, montagna e località termali.

Anto

Fonte: Il Sole24Ore

In questo periodo la Cina vede un trend in ascesa verso l’Italia del 28,8%, superiore a quello registrato dalle altre destinazioni europee. Ottimi risultati dal Brasile (+10% di vendite rispetto all’estate scorsa), dall’Argentina, dall’India (incremento del 5-10%), dall’Australia e dal Giappone che – dice lo studio – si ripresenta prepotentemente nello scenario dei viaggi.
Dalla Russia, che in generale vede una dinamica di crescita tra le migliori al mondo, le vendite aumentano del 15% e le richieste si dirigono verso Emilia Romagna, Riviera del Veneto, Riviera di Ulisse, Sicilia, Sardegna, Ischia e Costa Amalfitana, Liguria. Dagli Usa si prevede una crescita che oscilla tra l’8 e il 25%, con una domanda rivolta verso la Toscana, il Lazio, il Veneto e la Campania. Buone le previsioni anche per l’inbound dal Canada. Mentre i turisti che arrivano dagli Emirati Arabi, secondo i tour operator, richiedono esclusivamente pacchetti individuali, su misura, per laghi, montagna e località termali.

Anto

 

Fonte: Il Sole24Ore

In questo periodo la Cina vede un trend in ascesa verso l’Italia del 28,8%, superiore a quello registrato dalle altre destinazioni europee. Ottimi risultati dal Brasile (+10% di vendite rispetto all’estate scorsa), dall’Argentina, dall’India (incremento del 5-10%), dall’Australia e dal Giappone che – dice lo studio – si ripresenta prepotentemente nello scenario dei viaggi.
Dalla Russia, che in generale vede una dinamica di crescita tra le migliori al mondo, le vendite aumentano del 15% e le richieste si dirigono verso Emilia Romagna, Riviera del Veneto, Riviera di Ulisse, Sicilia, Sardegna, Ischia e Costa Amalfitana, Liguria. Dagli Usa si prevede una crescita che oscilla tra l’8 e il 25%, con una domanda rivolta verso la Toscana, il Lazio, il Veneto e la Campania. Buone le previsioni anche per l’inbound dal Canada. Mentre i turisti che arrivano dagli Emirati Arabi, secondo i tour operator, richiedono esclusivamente pacchetti individuali, su misura, per laghi, montagna e località termali.

Anto

 

Fonte: Il Sole24Ore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>